Gerry Badger

È un fotografo, architetto e critico fotografico. I suoi lavori come fotografo sono stati esposti in molte mostre e collezioni inclusi The Museum of Modern Art, New York, The Portland Art Mueseum, Portland, Oregon, The Victoria & Albert Museum, The Arts Council Collection, Great Britain, e The Bibliothèque Nationale, Paris. Ha firmato e pubblicato numerosi saggi. È inoltre co-autore con Martin Parr di The Photobook: A History

Jacopo Benassi

Fotografo, collabora con magazine quali Rolling Stone, GQ, Wired italia, ICON Panorama, Wired u.s.a, Riders, 11 Freunde, Crush Fanzine, Dapper Dan, Vice, Almaviva /Le Figàro, Gioia, Purple. Nel 2009 l’agenzia 1861 United gli pubblica una monografia monumentale, “The Ecology of Image”. Nel 2011 apre “talkinass paper and records” per produrre magazine e cd live di artisti della scena underground internazionale. Ha collaborato con diversi registi quali Paolo Sorrentino, Daniele Ciprì, Asia Argento. Vive e lavora tra Milano e La Spezia.

Lorenza Bravetta

Da gennaio 2017 Consigliere del Ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale presso il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. Precedentemente è stata direttrice di Camera  – Centro per la fotografia. Dal 2011 al 2014 è stata la responsabile di Magnum photos per l’Europa continentale.

Marco Delogu

È un fotografo, curatore ed editore di fotografia. Da luglio 2015 è direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Londra. Ha fondato e diretto per quindici anni FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma ed il progetto Rome Commission. Nel 2006 ha anche fondato la casa editrice di fotografia contemporanea Punctum. Come fotografo la sua ricerca si è mossa dal ritratto delle comunità fino ad un percorso interiore sulla natura. I suoi ultimi lavori sono La Natura della Notte, Luce Attesa e Asinara.

Mirjam Kooiman

Storica dell’arte e curatrice presso il Foam Photography Museum di Amsterdam, dove è stata responsabile di spettacoli come Ai Weiwei – #SafePassage, Daisuke Yokota – Materia, Awoiska van der Molen – Blanco e le esibizioni itineranti di Foam Talent del 2015 e del 2016. Nel 2017 ha anche avviato una serie di collaborazioni con piattaforme fotografiche in Messico, Nigeria e Indonesia nello spazio del progetto Foam 3 di Foam, al fine di creare uno scambio di conoscenze culturali sui discorsi fotografici di tutto il mondo. Attualmente sta studiando come la fotografia possa relazionarsi con realtà virtuali, giochi e esperienze online. Mirjam ha conseguito una laurea in Storia dell’Arte e un Master in “Museum Curating” presso l’Università di Amsterdam, con un particolare interesse per gli approcci postcoloniali negli studi artistici e museali. In precedenza ha lavorato come curatrice nella formazione alla raccolta fotografica dello Stedelijk Museum di Amsterdam. Ha scritto per L’Internazionale e collabora regolarmente con Foam Magazine.

Guy Tillim

È un fotografo sud-africano principalmente conosciuto per i suoi lavori incentrati sulle regioni turbolente dell’Africa sub-sahariana. Recentemente insignito del prestigioso HCB Award istituito dalla Fondation Henri Cartier-Bresson con il suo ultimo lavoro Museum of the Revolution, ha iniziato la sua carriera come fotogiornalista negli anni ’80 come membro dell’Afrapix, un collettivo di fotografi che si opponeva apertamente all’Apartheid in Sud Africa.

Paolo Ventura

Dopo aver fatto per diversi anni il fotografo di moda in Italia si trasferisce a New York dove, dotato di grande manualità, comincia a realizzare scenari, spesso con materiale di recupero, e poi a fotografare piccoli set teatrali dove mette in scena burattini in miniatura sempre da lui creati, spesso vestiti come soldati o con abiti dei tempi passati. La fotografia diventa dunque il prodotto finale di una catena di un processo creativo e Ventura diventa così un “costruttore di immagini”

Francesco Zanot

Critico fotografico e curatore, ha lavorato a mostre e pubblicazioni con alcuni fra i maggiori fotografi italiani e internazionali, tra cui le personali di Alec Soth (Triennale, Milano), Olivo Barbieri (Palazzo Ducale, Genova), Takashi Homma (21st Century Museum of Contemporary Art, Kanazawa).  Attualmente consulente di Contrasto per le attività espositive e responsabile delle attività didattiche della Fondazione FORMA per la Fotografia, è docente di Storia della Fotografia presso l’Università IULM di Milano.

Michele Ardu

È nato e cresciuto in Sardegna. Nonostante la laurea in Ingegneria Biomedica presso l’Università di Cagliari, nel 2011 si è trasferito a Londra per proseguire la sua carriera artistica. Michele è un fotografo fotoreporter che si occupa principalmente di tendenze culturali della nostra società. Alcune delle sue collaborazioni includono CanonUk, Time out, laRepubblica, Istituto Italiano di Cultura di Londra, Photovogue e National Geographic.

Maurizio Caprara

È un giornalista, editorialista del Corriere della Sera. Dal 2013 al 2015 è stato Consigliere del Presidente della Repubblica e Direttore dell’Ufficio per la Stampa e la Comunicazione del Quirinale. Ha  lavorato per il Manifesto, il Corriere della Sera, prima come cronista, poi come redattore del servizio politico. Successivamente è stato corrispondente diplomatico del quotidiano di via Solferino dove è tornato dopo l’esperienza al Colle

Davide Di Gianni

Stampatore professionista specializzato nel bianco e nero tradizionale, da diverso tempo ha esteso la sua esperienza al settore della fotografia digitale, collaborando con i grandi nomi del fotoreportage e con le le migliori agenzie italiane e straniere.