Relatori TPS 2

Giorgio Agamben

Giorgio Agamben è filosofo e scrittore. La sua opera è tradotta e commentata in tutto il mondo. Con il progetto Homo sacer ha segnato una svolta nel pensiero politico contemporaneo. Fra i suoi libri più recenti ricordiamo Profanazioni (Nottetempo 2005); Il Regno e la Gloria(Neri Pozza 2005); Segnatura rerum (Bollati Boringhieri 2008); La Chiesa e il regno (Nottetempo 2010); Altissima povertà. Regole monastiche e forme di vita (Neri Pozza 2011). Presso Quodlibet ha pubblicato: Che cos’è la filosofia?, Gusto(2015)

Edoardo Albinati

Nato a Roma nel 1956. Da oltre vent’anni lavora come insegnante nel carcere di Rebibbia, un’esperienza che ha narrato nel libro Maggio selvaggio (edito Mondadori, 2001).Tra i suoi libri Orti di guerra, 19, Sintassi italiana, Svenimenti, Tuttalpiù muoio con Filippo Timi (Fandango,2006), Vita e morte di un ingegnere (Mondadori,2011). Nel 2016 ha vinto il Premio Strega con La scuola cattolica. Suoi reportage dall’Afghanistan e dal Ciad sono usciti sul “Corriere della Sera”, “la Repubblica”, “The Washington Post”.

Simon Baker

Britannico, 44 anni. Con un dottorato in storia dell’arte e una laurea all’University College of London, nel 2009 fa il suo ingresso alla Tate Modern come conservatore nel Dipartimento di fotografia e arte internazionale, per diventarne senior curator nel 2015. A lui la galleria londinese deve la costruzione dell’attuale collezione di fotografia. Nel 2018 diventa il direttore de la Maison Européenne de la Photographie di Parigi, il direttore intende proseguire la missione originaria della Mep, presentando opere di artisti francesi ed europei e lasciando ampio spazio ai giovani e alla fotografia di moda.

Maurizio Caprara

È editorialista di politica internazionale del Corriere della Sera. Nato nel 1961, è stato dal 2013 al 2015 Consigliere del Presidente della Repubblica e direttore dell’Ufficio per la Stampa e la comunicazione del Quirinale. Ha collaborato con Rai, Mediaset, Sky. Insegna giornalismo. Sul “Corriere” scrive dal 1979. È stato per più di 14 anni corrispondente diplomatico con servizi da oltre 60 Paesi. Autore tra l’altro di “Lavoro riservato. I cassetti segreti del Pci” (Feltrinelli, 1997).

Giovanni Columbu

Giovanni Columbu (Nuoro, 1949) è un regista e politico italiano è autore di cortometraggi come Visos, Dialoghi trasversali e Villages and villages. Il suo primo lungometraggio è del 2001, dal titolo Arcipelaghi. Il suo secondo lungometraggio, Su Re, è stato distribuito dalla Sacher Distribuzione; ambientato in Sardegna, il film è incentrato sulla passione di Cristo e i dialoghi sono in lingua sarda.

Marco Delogu

È un fotografo, curatore ed editore di fotografia. Da luglio 2015 è direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Londra. Ha fondato e diretto per quindici anni FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma ed il progetto Rome Commission. Nel 2006 ha anche fondato la casa editrice di fotografia contemporanea Punctum. Come fotografo la sua ricerca si è mossa dal ritratto delle comunità fino ad un percorso interiore sulla natura. I suoi ultimi lavori sono La Natura della Notte, Luce Attesa e Asinara.

Vincenzo Ligios

Nato a Sassari nel 1986. Laureato in Psicologia, si interessa sin dall’adolescenza di fotografia analogica. Si trasferisce in Inghilterra e inizia a svolgere l’attività di filmaker. Nel 2011 partecipa al concorso bandito dalla Regione Sardegna “L’isola che danza” con un corto sperimentale sulle maschere tradizionali di Mamoiada, arrivando terzo. Nel 2014 firma il mediometraggio documentario “Gli atlanti – Tracce di identità”, un’indagine visiva sui 50 comuni più piccoli della Sardegna. Da due anni è ritornato nella sua terra e svolge l’attività di filmaker freelance.

Monteith Matthew

Matthew Monteith

Ha studiato al Centro Internazionale di Fotografia prima di conseguire un MFA presso la Yale School of Art nel 2004. Il suo lavoro editoriale è apparso in molte riviste, tra cui GQ, The New York Times Magazine, W e Dwell. Le sue opere sono state esposte a New York, San Francisco, Kyoto, Parigi, Arles e Cherbourg, nonché in mostre collettive a New York, Charlotte, Miami, Washington D.C., Rennes, Lubiana, Praga e Roma. Attualmente è professore associato di fotografia presso il Massachusetts College of Art and Design di Boston. Vive e lavora a Boston e New York.

Pino Musi

Pino Musi è nato a Salerno nel 1958 e attualmente vive a Parigi. Nel tempo, il suo lavoro fotografico si è intersecato con molteplici aree di interesse e di studio, dall’antropologia all’architettura, dall’archeologia alla produzione industriale, alla scrittura musicale sperimentale. Opere originali dell’autore fanno parte di importanti collezioni private e pubbliche, in Italia e all’estero, fra cui quelle della Fondazione Rolla, della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, della Fondazione Fotografia di Modena, del FRAC (Fonds régional d’art contemporain) Bretagne.

Luca Spano

Nasce a Cagliari nel 1982. Laureato in Scienze della Comunicazione alla Sapienza di Roma, continua i suoi studi a Londra dove prende un Master in Fotografia al London College of Communication e un MFA alla Cornell University. Ha curato diversi eventi di fotografia come Menotrentuno International Photographic Festival in Sardegna ed è stato manager dell’agenzia fotografica OnOff Picture a Roma.

Francesca D'aloja_ foto

Francesca D'Aloja

Francesca D’Aloja è una scrittrice, attrice e regista italiana. Ha lavorato molto in teatro, anche al fianco di Vittorio Gassman, dopo varie esperienze teatrali si dedica al cinema lavorando con registi come Carlo Verdone, Ferzan Ozpetek, Ettore Scola, Ricky Tognazzi e Marco Risi che nel 1993 diventa suo marito. Ha lavorato come regista e autrice in quattro documentari e nel 2006 ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo Il sogno cattivo.

Monica Ferrando

Monica Ferrando ha pubblicato vari studi di filosofia e pittura. Ha curato le edizioni italiane di Triade e de I nomi degli Dei di Hermann Usener, di Ercole al bivio di Erwin Panofsky e di La pittura e lo sguardo di Avigdor Arikha (Neri Pozza, 2016). Dirige la rivista on-line «de pictura» www.quodlibet.it/riviste/testata/80. Ha pubblicato L’oro e le ombre (Quodlibet, 2015).